LA VALLE D’ITRIA RACCONTATA ATTRAVERSO I VERSI DI BONAVENTURA TECCHI

Di recente mi sono imbattuto in alcuni versi molto belli e positivi scritti da tal Bonaventura Tecchi nel 1961. In essi lui descrive con semplicità i momenti e le sensazioni percepite nel vivere gli angoli delle terre e le città che fanno la Valle D’Itria. Mi ci sono ritrovato in pieno. Leggendoli ho provato le medesime sensazioni viaggiando in maniera figurata e come per incanto in quei luoghi che tanto mozzano il fiato e mi trasmettono il valore vero della vita. Per questo ho sentito che dovevo condividere questi passi con voi. Grazie Bonaventura…

“…La prima volta che finì ad Alberobello passai per Martina Franca, la seconda volta per Ostuni; e tutt’e due le volte fui preso all’improvviso da una strana, pel mio temperamento assai insolita, allegria.

La lietezza d’animo nasce, io credo, dal clima d’estrema civiltà in mezzo a cui d’improvviso il visitatore si trova; Dall’aria di pulizia, anche esterna, che tutto quel bianco e quella vivacità di colori producono.

L’allegria nasce dall’opposizione tra quel che ci si aspettava e quel che invece si trova; e anche, forse, dal contrasto tra la vivacità di colori, tutti gridati all’aria aperta, e la solidità invece, nascoste, della terra di quei colori circonda…”

Bonaventura Tecchi, 1961

Davide
Casa Vacanza Trulli La Ginestra
Contrada Cicerone, Ostuni (Brindisi)
E-mail:info@trullilaginestra.com
Telefono: 3289251290