Anteprima de “Biennale delle Memorie” a Martina Franca e Matera dal 24 al 27 Settembre

Eccoci nuovamente qua! Benvenuti e bentornati nel nostro blog.

Con questo post siamo qui ad inaugurare una nuova rubrica, quella degli eventi culturali più importanti in programma nella nostra bella e cara Regione Puglia.

Partiamo, in particolare, con il segnalarvi un evento o, se volete, serie di workshop organizzati dalla Associazione per la qualità delle politiche pubbliche “Italia Decide” con la speciale collaborazione della Città di Martina Franca, la Città di Matera e l’Enciclopedia Treccani, su quelli che sono i temi della Memoria.

biennaledellememorie

L’evento che avrà luogo in contemporanea sia a Martina Franca in Provincia di Taranto che a Matera “Capitale della Cultura Europea 2019” dal 24 al 27 settembre 2015, ha come partner aziende del calibro di TRENITALIA – FERROVIE DELLO STATO, MERMEC Group,BANCA POPOLARE DI BARI, ACQUEDOTTO PUGLIESE e prevede gli interventi di Luminari e personalità di primo piano dal mondo aziendale e accademico italiano e internazionale che da più punti di vista e angolature disserteranno del tema del Memoria:

Lucilla Albano,
professore ordinario Interpretazione e analisi del film e Cinema e Psicoanalisi – DAMS
dell’Università degli Studi “Roma Tre”

Lina Bolzoni, professore ordinario di Letteratura italiana, direttore del Centro di Elaborazione
Informatica di Testi e Immagini nella Tradizione Letteraria – Scuola Normale Superiore di Pisa;

Matteo Borri, storico della scienza, ricercatore presso INDIRE (Istituto Nazionale di
Documentazione Innovazione e Ricerca Educativa);

Alberto Piazza, professore ordinario di Genetica umana – Università degli Studi di Torino,
presidente della Human Genetic Foundation, visiting professor of Genetics alla Stanford
University Medical School;

Marino Niola, professore ordinario di Antropologia – Università degli Studi “Suor Orsola
Benincasa” di Napoli.
Modera: Andrea Carlino, docente di Storia della medicina all’Università di Ginevra.

Matteo Pizzigallo, professore ordinario di Storia delle
Relazioni Internazionali – Università degli Studi di Napoli “Federico II”

– Francesco Profumo, professore nel Politecnico di Torino, già ministro dell’Istruzione,
dell’Università e della Ricerca, “La società del digitale a dieci anni dalla nascita di Youtube”.

Rosa Maria Bottino, direttore Istituto per le Tecnologie Didattiche del CNR, “Che cosa insegnare
e che cosa imparare nella società digitale?”.

Remo Ruffini, professore ordinario di Fisica teorica, presidente dell’International Center
Relativistic Astrophysics – ICRA, direttore dell’International Centre for Relativistic Astrophysics
Network – ICRANet,

Massimo Bray, direttore generale dell’Istituto della Enciclopedia Italiana;

Valeria Della Valle, già professoressa associata di Linguistica italiana all’Università degli Studi di
Roma “La Sapienza”.

Armando Massarenti, filosofo ed epistemologo, responsabile del supplemento
culturale Il Sole-24 Ore-Domenica.

Alberto Piazza, professore ordinario di Genetica umana – Università degli Studi di Torino,
presidente della Human Genetic Foundation, visiting professor of Genetics alla Stanford
University Medical School.

Giorgio Pestelli, professore emerito di Storia della musica – Università degli Studi di Torino

Michele Mario Elia, amministratore delegato FSI S.p.A.,

Giuseppe De Tomaso, direttore de “La Gazzetta del Mezzogiorno”.

Ernesto Galli della Loggia, storico, Istituto Italiano di Scienze Umane, editorialista Corriere della Sera,

Amalia Signorelli, antropologa culturale

Sergis Gazharian, Ambasciatore Armeno in Italia.

Adelina Cüberyan von Fürstenberg, curatrice del Padiglione della Repubblica Armena alla
56esima Biennale Internazionale d’Arte di Venezia, febbraio 2015

Si parlerà, quindi, di Memoria dal punto di vista Scientifico, Informatico-Digitale, Storico-antropologico.

Un bel tuffo nella storia perché ricordare e condividere informazione e conoscenza di quello che è successo nel passato aiuta a meglio interpretare e ad agire nel futuro al fine di costruire un mondo migliore.

biennale memorie

Qui trovate il programma enucleato giornata per giornata:

Apertura giovedì 24 settembre:

? Martina Franca, h.16.00: Presentazione della BdM a Martina Franca da parte dei Sindaci di
Matera e Martina Franca.

? Martina Franca, h.17.00: Biblioteca comunale: Tavola rotonda: “La memoria tra cultura
umanistica e scientifica”:
Lina Bolzoni, professore ordinario di Letteratura italiana, direttore del Centro di Elaborazione
Informatica di Testi e Immagini nella Tradizione Letteraria – Scuola Normale Superiore di Pisa;
Matteo Borri, storico della scienza, ricercatore presso INDIRE (Istituto Nazionale di
Documentazione Innovazione e Ricerca Educativa);
Alberto Piazza, professore ordinario di Genetica umana – Università degli Studi di Torino,
presidente della Human Genetic Foundation, visiting professor of Genetics alla Stanford
University Medical School;
Marino Niola, professore ordinario di Antropologia – Università degli Studi “Suor Orsola
Benincasa” di Napoli.
Modera: Andrea Carlino, docente di Storia della medicina all’Università di Ginevra.

? Martina Franca, h.20.30, Fondazione Paolo Grassi:
Proiezione Film “Il Gattopardo” (1963) di Luchino Visconti, introdotto da Lucilla Albano,
professore ordinario Interpretazione e analisi del film e Cinema e Psicoanalisi – DAMS
dell’Università degli Studi “Roma Tre” e da Matteo Pizzigallo, professore ordinario di Storia delle
Relazioni Internazionali – Università degli Studi di Napoli “Federico II”.

? Martina Franca, h.21.00, Biblioteca comunale: Concerto: Oh, lagrime, Prothimia Ensemble,
Olanda.

2. Secondo giorno, venerdì 25 settembre:

Martina Franca, h.10.00, Aria di Biennale: Visita al centro storico di Martina Franca.

? Martina Franca, h.10.00, Aula Magna IISS Majorana:
Francesco Profumo, professore nel Politecnico di Torino, già ministro dell’Istruzione,
dell’Università e della Ricerca, “La società del digitale a dieci anni dalla nascita di Youtube”.

? Matera, h.10.00, Aula Magna, ITIS GB Pentasuglia:
Rosa Maria Bottino, direttore Istituto per le Tecnologie Didattiche del CNR, “Che cosa insegnare
e che cosa imparare nella società digitale?”.

? Martina Franca, h.16.30, Biblioteca comunale:
Remo Ruffini, professore ordinario di Fisica teorica, presidente dell’International Center
Relativistic Astrophysics – ICRA, direttore dell’International Centre for Relativistic Astrophysics
Network – ICRANet, “Einstein, i buchi neri e il cosmo”, nel centenario della pubblicazione del
primo articolo di Albert Einstein sulla teoria della relatività.

? Matera, h.17.30, Teatro Casa Cava: in occasione dei Novant’anni dell’Istituto della Enciclopedia
Italiana – Treccani, Tavola rotonda: “Treccani 1925-2015. La cultura degli Italiani”.
Massimo Bray, direttore generale dell’Istituto della Enciclopedia Italiana;
Valeria Della Valle, già professoressa associata di Linguistica italiana all’Università degli Studi di
Roma “La Sapienza”.
Modera: Armando Massarenti, filosofo ed epistemologo, responsabile del supplemento
culturale Il Sole-24 Ore-Domenica.

? Martina Franca, h.18.00, Biblioteca comunale:
Alberto Piazza, professore ordinario di Genetica umana – Università degli Studi di Torino,
presidente della Human Genetic Foundation, visiting professor of Genetics alla Stanford
University Medical School, “La memoria del DNA”, nell’anniversario del compimento della
decifrazione del Genoma (giugno 2000).

? Martina Franca, h.20.30, Fondazione Paolo Grassi:
Proiezione del film “Citizenfour” (2015) di Laura Poitras, premio Oscar per i documentari 2015,
introdotto da Lucilla Albano, professore ordinario Interpretazione e analisi del film e Cinema e
Psicoanalisi – DAMS dell’Università degli Studi “Roma Tre”. (Il film affronta il tema del controllo
della nostra vita da parte dei diversi servizi di sicurezza attraverso le analisi delle conversazioni
telefoniche e dei big data).

3. Terzo giorno, sabato 26 settembre:

? Martina Franca, h.10.00, Aria di Biennale: Visita alle chiese rupestri di Mottola.

? Martina Franca, h.10.00, Aula Magna Liceo Statale Tito Livio:
Rosa Maria Bottino, direttore Istituto per le Tecnologie Didattiche del CNR, “Che cosa insegnare
e che cosa imparare nella società digitale?”.

? Matera, h.10.00, Aula Magna, ITIS GB Pentasuglia:
Francesco Profumo, professore ordinario del Politecnico di Torino, già ministro dell’Istruzione,
dell’Università e della Ricerca, “La società del digitale a dieci anni dalla nascita di Youtube”.

? Martina Franca, h.16.30, Biblioteca comunale:
Giovanni De Plato, professore nella Scuola di Psicologia e Scienze della Formazione – Università
di Bologna, “Dalla malattia di Alzheimer alla promozione della salute emotivo-cognitiva”, in
occasione dei 110 anni dalla pubblicazione del primo studio del dr. Alzheimer sulle malattie della
memoria.

? Martina Franca, h.18.00 Fondazione Paolo Grassi:
Giorgio Pestelli, professore emerito di Storia della musica – Università degli Studi di Torino, “Bach
ieri e oggi”, a 330 anni dalla nascita di Johann Sebastian Bach.

? Martina Franca, h.20.30, Fondazione Paolo Grassi:
Proiezione del film “Torneranno i prati” (2014) di Ermanno Olmi, introdotto da Lucilla Albano,
professore ordinario Interpretazione e analisi del film e Cinema e Psicoanalisi – DAMS
dell’Università degli Studi “Roma Tre”.

4. Quarto giorno, domenica 27 settembre

? Matera, h.10.00, Aria di Biennale: Visita ai Sassi di Matera.

? Matera, h.10.00, Teatro Casa Cava:
Intervista a Michele Mario Elia, amministratore delegato FSI S.p.A., “I progetti di Ferrovie dello
Stato Italiane per il Sud. Matera-Roma, Matera-Bari, connessioni per Matera”, condotta da
Giuseppe De Tomaso, direttore de “La Gazzetta del Mezzogiorno”.

? Matera, h.11.30: Teatro Casa Cava: conclusione dell’Anteprima a cura dei Sindaci di Matera e
di Martina Franca.

? Matera, h.12.00, Teatro Casa Cava:
Lectio magistralis di Ernesto Galli della Loggia, storico, editorialista Corriere della Sera,
“Memorie della nazione e memorie dei cittadini”.

? Matera, h.16.00, Teatro Casa Cava:
Amalia Signorelli, antropologa culturale: “Ernesto De Martino 50 anni dopo”, in occasione dei
50 anni dalla morte di Ernesto De Martino.

? Martina Franca, h.20.30, Palazzo Ducale:
Concerto di musiche armene (in occasione del centenario del genocidio armeno), con l’Associazione Bari Musica Armena e l’Ambasciata di Armenia in Italia, Patarag, Ensemble Florilegium Vocis, Italia. Partecipa Sergis Gazharian, Ambasciatore Armeno in Italia. Introduce Adelina Cüberyan von Fürstenberg, curatrice del Padiglione della Repubblica Armena alla
56esima Biennale Internazionale d’Arte di Venezia, febbraio 2015.

“La Memoria è Civiltà” è il claim di questa manifestazione di alto livello, che costuisce l’anteprima della biennale.

Dal comunicato dell’associazione Italia Decide: “..La Memoria è civiltà” perché è proprio delle nazioni civili ricordare le tappe della storia dell’umanità, le sue conquiste e le sue tragedie. I popoli in crisi di identità, o barbari o primitivi smarriscono il senso del sé, vivono istante per istante, senza conoscenza del passato e quindi senza consapevolezza del futuro. La memoria, inoltre, è una grande piattaforma umana sulla quale si incrociano le scienze più diverse, la medicina, la musica, la letteratura, la cinematografia, la fotografia, la genetica e l’astrofisica, la storia, e la letteratura..”

Lato nostro, ci sembrava doveroso segnalarvi di un evento di una così grande importanza e portata innovativa per il sud e per i temi che saranno dibattuti e per il taglio, la caratura nazionale e internazionale dell’evento in sé.

Per chi sarà in Puglia o in Basilicata in quel periodo ma anche per chi vuole prendervi parte pur vivendo in altre regioni, visto il taglio innovativo della manifestazione, questa è una grande opportunità e occasione per chi ama il mondo delle conoscenza e del progresso.

Raggiungere Martina Franca (Taranto, Puglia) o Matera (Basilicata) è molto semplice sia che si arrivi dal Lazio da Roma, dalla Lombardia da Milano, dalla Campania da Napoli, dal Piemonte da Tarino, dalla Toscana da Firenza, da Bari, e via così.

Spero che questa informazione sia stata utile per voi! 🙂

A molto presto..dai Trulli La Ginestra!

Casa Vacanza Trulli La Ginestra
Contrada Cicerone, Ostuni (Brindisi)
E-mail:info@trullilaginestra.com
Linee telefoniche: 3289251290; 3283456406; 3804333312.

La Casa Vacanza Trulli La Ginestra si trova nel bel mezzo della Valle d’Itria a soli 4 km dalla città di Martina Franca sulla strada provinciale SP62 Martina Ostuni.

La nostra struttura turistica consta di 5 trulli finemente ed elegantemente ristrutturati, di una alcova e di una abitazione di recente costruzione.

La nostra dimora o casale si caratterizza per 3 camere da letto per 5 posti di letto: 2 camere doppie, 1 camera singola, 1 ampia e spaziosa living room, 1 cucina spaziosa e ben fornita, 1 terrazza e parcheggio custodito per almeno 3 macchine.Siamo differenti rispetto ad un albergo o hotel o b&b (bed&breakfast) in quanto non forniamo servizi di colazione o di mezza pensione o pensione completa.

Visita il sito internazionale dei Trulli La Ginestra: www.trullipugliaostuni.com